Ondazzurra‘s Podcast
274. Intervista Francesco Voltolina

274. Intervista Francesco Voltolina

May 22, 2022

Francesco è veneziano, ha abitato per anni in Marocco ed è venuto la prima volta nel 2006 in NZ per trovare un amico a Nelson. Torna dieci anni dopo per periodo sabbatico di alcuni mesi, dove matura l’intenzione di volersi stabilire a Nelson, confermata poi dall’incontro con Elena, che diventerà sua moglie. Ora lavora come responsabile dello sviluppo commerciale per Azwood, un’azienda che si occupa di prodotti derivati dal recupero degli scarti dell’industria forestale del pino radiata, molto estesa nella zona di Nelson. Dopo 25 anni di crescita, le foreste vengono tagliate lasciando molti scarti sul terreno che costituiscono anche un pericolo di incendi o dighe naturali. Pulendo il terreno, oltre a favorirne il successivo utilizzo, il riuso crea gradi diversi di materiale che viene trasformato in prodotti per landascaping, per orticoltura e pallets per riscaldamento ad emissione bassa. L’azienda ricicla anche segature e scarti dalla lavorazione del legname. I valori di riuso e di green energy dell’azienda sono ben recepiti dal cliente neozelandese, molto favorevole al riutilizzo locale dell’industria forestale, che esporta l’80% del legname. Francesco ci parla anche del Com.It.Es, Comitato degli Italiani all’Estero, del quale è il Presidente: un ruolo che, assieme al resto del consiglio, affronta con entusiasmo e con molta voglia di capire i problemi e le esigenze della comunità italiana. Nelson è al centro della storia dell’emigrazione italiana in NZ, ci sono famiglie italiane anche di terza generazione, e dove gli italiani, grazie a condizioni climatiche perfette, hanno sviluppato l’orticoltura dei pomodori famosa in tutto il paese www.azwood.co.nz 

Ringraziamo lo sponsor di questo episodio, la Società Dante Alighieri di Auckland  www.dante.org.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

 

273. Appartenenza e Identità > Ruoli di genere, seconda parte

273. Appartenenza e Identità > Ruoli di genere, seconda parte

May 15, 2022

Nel sesto episodio di Appartenenza e identità Miriam Sessa, Carla Rotondo e Giulia Carloni continuano la conversazione sui ruoli di genere. Giulia vive a Varese, è una pedagogista specializzata in gender study, educatrice e attivista di Arcigay. Inizialmente Giulia parla dell’anno che ha trascorso in NZ nel 2018 con la sua compagna e della sua esperienza di essere gay in NZ. La conversazione poi si sposta sulle differenze tra l’Italia e la Nuova Zelanda nel rispondere all’identità di genere e orientamento sessuale quando espressi nell’ambiente sociale, professionale e famigliare. Si parla del coming out, dell’esplorazione dei giovani verso una nuova fluidità di identità di genere e dei limiti e stereotipi culturali delle identità cisgender. In conclusione Miriam comunica alcuni riferimenti utili per servizi di supporto psicologico e pratico per la comunità LGBTQIA+ e sono: Outline www.outline.org.nz servizio telefonico gratuito, di orientamento per i servizi nelle varie regioni; InsideOUT www.insideout.org.nz  in Wellington e Rainbow Youth www.ry.org.nz in Auckland.

Ringraziamo lo sponsor di questo episodio, il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

272. L’economia a testa in giù. Conversazione con Leandro Bolzoni

272. L’economia a testa in giù. Conversazione con Leandro Bolzoni

May 8, 2022

Leandro Bolzoni è Professore Associato all'Università di Waikato ad Hamilton. Leandro è un ingegnere dei materiali e fa principalmente ricerca sui metalli leggeri quali titanio, alluminio e magnesio. Leandro è originario della provincia di Pavia e si è laureato al Politecnico di Torino; nel 2006 si è trasferito a Madrid dove ha conseguito un Master e un Dottorato di Ricerca in Ingegneria dei Materiali e, prima di arrivare in Nuova Zelanda, ha svolto attività di ricerca anche a Londra. Con Leandro parliamo di titanio partendo da una notizia relativa ad una nuova, e costosa, bicicletta pieghevole. Leandro, infatti, è stato a capo di un gruppo di ricerca sponsorizzato dal Governo neozelandese incentrato sullo sviluppo e la commercializzazione di prodotti in titanio. Questo metallo dalle proprietà uniche è presente in molti Paesi, soprattutto in Cina, Australia e Sud Africa, ma è possibile trovarlo anche nella sabbia delle spiagge della costa occidentale della NZ. Leandro ci spiega come si lavora il titanio grazie alla metallurgia delle polveri, uno dei suoi ambiti di ricerca.

Ringraziamo gli sponsor di questo episodio: l’Ambasciata d’Italia a Wellington www.ambwellington.esteri.it ; il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz e Casamassima, prodotti eccellenti della cucina artigianale italiana www.casamassima.co.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

 

271. Finalmente letteratura > Leonardo Sciascia

271. Finalmente letteratura > Leonardo Sciascia

May 1, 2022

Leonardo Sciascia scrittore, giornalista, saggista siciliano era nato a Racalmuto nel 1921. Era anche un uomo di grande impegno civico e politico, fece parte del Partito Comunista e poi del Partito Radicale, fu deputato della repubblica italiana e del parlamento europeo, fu membro della commissione parlamentare sulla mafia. Sciascia ha rilasciato molte interviste sul suo lavoro, sulla sua vita e Bruno ce lo presenta attraverso queste interviste. L’antifascismo, la corruzione del potere, la mafia sono temi molto presenti nei suoi libri e spesso i suoi personaggi si scontrano con l’impossibilità di far prevalere la ragione e la giustizia. Il romanzo Le parrocchie di Regalpetra parla di analfabetismo, di mafia e della Sicilia fascista; Il giorno della civetta parla di povertà, della prevaricazione dei potenti, della mafia, della ricerca di giustizia. A ciascuno il suo è un giallo siciliano sull’omertà, corruzione e vana ricerca di verità e giustizia.  I cadaveri eccellentiè la sconfitta amara della ragione, Todo Modo è la metafora del male che conquista tutto. Nei libri di Sciascia la mafia è inizialmente ambientata in Sicilia, poi in Italia, poi in Todo Modo diventa una mafia universale, un potere metafisico. Sciascia presenta una realtà che è un insieme inestricabile di verità e di menzogne…una profetica anticipazione della difficoltà attuale di discernere tra vero e falso.

Ringraziamo gli sponsor di questo episodio: l’Ambasciata d’Italia a Wellington www.ambwellington.esteri.it  e il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

 

270. Intervista Efisio Enna

270. Intervista Efisio Enna

April 24, 2022

Efisio è di Riola Sardo, e vive in NZ da una ventina d’anni. Dopo il diploma in ragioneria e con la voglia di viaggiare era entrato nella Marina Militare Italiana, seguendo le orme di alcuni fratelli maggiori. In Marina aveva fatto la scuola di sottufficiale a Taranto e poi aveva iniziato la carriera come equipaggio fisso sull’Amerigo Vespucci, dove poi rimase per 5/6 anni. La Vespucci è un famoso veliero varato nel 1931 come nave scuola, che ogni anno intraprende campagne addestrative nel Mediterraneo e nell’Atlantico per i cadetti dell’Accademia Navale di Livorno. L’Amerigo Vespucci svolge anche ruoli di ambasciatore della cultura e ingegneria italiana e nel 2002 intraprese una circumnavigazione del globo per raggiungere la Nuova Zelanda: sei mesi di viaggio d’andata, 3 mesi di permanenza e sei mesi di viaggio di ritorno. La permanenza ad Auckland era a coincidere con la 31° American’s Cup 2003, evento seguitissimo a cui partecipavano due sfidanti italiani, Luna Rossa e Mascalzone Latino. L’Amerigo Vespucci arrivò nell’ottobre del 2002 e ci furono grandi accoglienze e festività per il veliero e per l’equipaggio. Durante i mesi ad Auckland Efisio ha conosciuto Michela, italo-neozelandese...amore a prima vista. Dopo la partenza di Efisio, si sono ritrovati in Italia e in seguito hanno deciso di vivere in NZ. Efisio ha lasciato la Marina e, come dice lui, ha iniziato “una seconda vita”. Dice che è stato facile adattarsi e ripartire da zero sia con la lingua e con l’inserimento professionale. Efisio è molto contento delle opportunità che ha trovato in NZ e della sua vita famigliare con tre bellissimi bambini.

Ringraziamo lo sponsor di questo episodio, la Società Dante Alighieri di Auckland  www.dante.org.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

269. Appartenenza e identità > Ruoli di genere

269. Appartenenza e identità > Ruoli di genere

April 17, 2022

Nel quinto episodio di Appartenenza e Identità Miriam e Carla parlano dei ruoli di genere e di come la sensibilizzazione su queste tematiche si stia evolvendo in NZ e in Italia. Alla conversazione partecipa Giulia Carloni dall’Italia, una pedagogista specializzata in gender study e in educazione affettiva, emotiva e sessuale. Giulia è responsabile del gruppo Scuola Arcigay Varese che progetta e realizza attività educative e formative nelle scuole sulle tematiche LGBTQIA+ e rispetto all’omofobia e trans-fobia. Nel 2018 Giulia ha trascorso un anno in NZ, anche collaborando con Miriam. Giulia ci dice che per lei l’identità di genere è ciò che una persona sente di essere, che può coincidere col genere socialmente atteso a partire dal sesso assegnato alla nascita, ma può anche non coincidere. Parlano anche del significato dell’acronimo LGBTQIA+ ovvero dell’universo Queer, vale a dire di tutti coloro che non si riconoscono nelle categorie binarie eterosessuali e cisgender. Nell'ultimo aggiornamento dell'enciclopedia Treccani, la voce LGBTQIA+ è così definita: ”L’acronimo designa tutte le persone che per orientamento sessuale, identità, espressione di genere, caratteristiche anatomiche non aderiscono agli standard del binarismo cisessuale e dell’eterosessualità”

Ringraziamo lo sponsor di questo episodio, il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

268. L’economia a testa in giù. Conversazione con Marco Reale

268. L’economia a testa in giù. Conversazione con Marco Reale

March 27, 2022

Marco Reale è associate professor all'Università di Canterbury e coordinatore del corso di studi in ingegneria finanziaria. Marco è nato a Roma e, dopo la laurea all'Università "la Sapienza", ha lavorato come econometrico per due anni presso l'Osservatorio e Centro Studi Monetari "Mario Arcelli" dell'Università LUISS. Successivamente consegue un dottorato in matematica presso l'Università di Lancaster nel Regno Unito. Nel 1999 Marco arriva in Nuova Zelanda per lavorare alla Scuola di Matematica e Statistica dell'Università di Canterbury. Con Marco abbiamo commentato l'aumento dell'inflazione in molti Paesi e abbiamo parlato delle conseguenze di un aumento dei tassi di interesse. Abbiamo poi presentato le potenzialità di Big Data (ovvero della quantità crescente di informazioni offerta dalla trasformazione digitale) e delle criptovalute, temi di cui Marco è esperto.

Ringraziamo gli sponsor di questo episodio: l’Ambasciata d’Italia a Wellington, www.ambwellington.esteri.it  il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz e Casamassima, prodotti eccellenti della cucina artigianale italiana  www.casamassima.co.n

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

267. Intervista Grazia Ravelli

267. Intervista Grazia Ravelli

March 20, 2022

Maria Grazia è della provincia di Brescia e dopo essersi laureata in lingue ha vissuto a Berlino. Dal 2014 vive in NZ e per un paio di anni ha lavorato come assistente manager a Podere Crisci, rinomato ristorante e vigneto all’isola di Waiheke. La Nuova Zelanda è un posto dove è facile sperimentare nuove direzioni professionali e Maria Grazia dopo un periodo in un’azienda di risorse umane ha deciso di riorientare la sua carriera verso il coaching, qualificandosi come Life and Mindset Coach. Coach è quella figura professionale che facilita nel cliente un percorso di scoperta dei propri obbiettivi e del piano d’azione per metterli in atto. La relazione tra il coach e il cliente è paritaria, non è mentoring o counselling ma piuttosto un’attività di sostegno e affiancamento per individuare e raggiungere potenzialità personali o professionali. La formazione in questo campo è offerta da vari istituti privati, Grazia si è qualificata al NeuroLeadership Institute che segue un approccio basato sulla neuroscienza. Il passo successivo è la certificazione internazionale, che richiede l’aver realizzato un tot di ore di pratica, un esame scritto e il sottoporre un paio di sessioni perché vengano valutate. L’etica del coach riguarda confidenzialità, fiducia, comunicazione responsabile, assenza di consigli o indicazioni e offerta di metodi al cliente per trovare le risposte e le motivazioni dentro di sé. www.graziecoaching.com

Ringraziamo lo sponsor di questo episodio, la Società Dante Alighieri di Auckland  www.dante.org.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

266. Finalmente Letteratura> Italo Calvino, seconda parte

266. Finalmente Letteratura> Italo Calvino, seconda parte

March 13, 2022

Nel primo episodio dedicato ad italo Calvino, Bruno e Matteo avevano parlato dell’arte combinatoria, la struttura letteraria usata da Calvino nei libri Le città invisibili e I tarocchi. Calvino scrisse anche saggi teorici, tra i quali molto interessante è Cibernetica e fantasmi tratto da una serie di conferenze che lui fece nel 1967 in varie città italiane sulla narrativa come processo combinatorio. Calvino era molto interessato alla dimensione algoritmica dell’attività letteraria possibile col computer, che era appena uscito in Italia nel 1965 prodotto dall’Olivetti. Bruno e Matteo parlano del libro I nostri antenati pubblicato nel 1960, una trilogia che raccoglie storie scritte nel decennio precedente: Il barone rampante, Il Visconte dimezzato e Il Cavaliere inesistente. Storie che hanno in comune il fatto di essere inverosimili e di svolgersi in epoche e luoghi lontani. Calvino era consapevole di essere considerato “non impegnato” con questa letteratura fantastica, invece per lui erano allegorie che nascondono verità universali…l’innocenza, l’amicizia, la lotta contro il male, la parzialità, l’isolamento, la mancata realizzazione della pienezza umana, la difficoltà nel rapporto col prossimo, la costruzione del proprio destino…tutte tematiche molto moderne che guardano all’essenza della condizione umana.

Ringraziamo gli sponsor di questo episodio: l’Ambasciata d’Italia a Wellington www.ambwellington.esteri.it  e il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

265. Appartenenza e Identità > Lingua e Cultura

265. Appartenenza e Identità > Lingua e Cultura

March 6, 2022

Nel quarto episodio della serie Appartenenza e Identità seguiamo Miriam, Francesca e Carla in una serie di riflessioni sul rapporto lingua, cultura ed identità. La capacità di parlare è una forma primaria di identità. La lingua madre è la fonte di identificazione con la persona che ci ha messi al modo e con la collettività della famiglia e della società attorno. La lingua influenza il modo in cui vediamo il mondo, come lo descriviamo e come esistiamo in quel mondo. La lingua determina come esprimiamo la nostra identità nel rapporto con gli altri e come comunichiamo la nostra individualità. Per chi compie un’emigrazione in un paese di lingua diversa da quella madre, il percorso verso una nuova competenza linguistica diventa un obiettivo importante. Non solo per l’inserimento lavorativo e sociale ma anche per il proprio senso di identità e individualità. La ridotta capacità di esprimere aspetti di sé stessi può attivare insicurezze e isolamento. Il percorso trans-culturale è complesso ma se la lingua determina la nostra visione del mondo, il bilinguismo estende la nostra capacità di vederlo e di capirlo. 

Le voci di questa puntata sono: Francesca Benocci, dottorato in Scienza della Traduzione, ha curato la traduzione italiana di Wāhine, antologia di poetesse neozelandesi contemporanee e Parleranno le Tempeste poesie di Janet Frame; Miriam Sessa attivista, educatrice e psicoterapeuta; Carla Rotondo celebrante e conduttrice di Ondazzurra.

Ringraziamo lo sponsor di questo episodio, il Ministry for Ethnic Communities www.ethniccommunities.govt.nz

Ondazzurra è in diretta ogni domenica alle 11.20 su 104.6 FM

 

Podbean App

Play this podcast on Podbean App